Stephen King: part 1

Buonasera gente, si ritorna, alla fine (si spera) di questa estate caldissima con un articolo/recensione/opinione/cosa su un libro, o meglio diversi libri di uno stesso autore, l’inimitabile Stephen King. Se non si fosse capito, io ADORO il Maestro, anche se sono ben lungi dall’aver letto tutti i suoi libri. Per questo affronterò l’argomento in più di un post, sperando di arrivare a conoscere tutte le sue opere; descriverò quindi brevemente tutti i libri che ho letto finora e cercherò di spiegare come mai li ho amati, a volte moltissimo, a volte un po’ meno.

1.LE NOTTI DI SALEM
Primo libro di King che ho letto, prestato dal mio cuginetto al pari mio maniaco della lettura; devo ammettere che non mi ha entusiasmato più di tanto, ma mi ha introdotto nel mondo a tinte dark del Maestro. La trama è molto semplice, e si nota a mio parere ancora una certa incertezza nella scrittura, essendo questo uno dei libri giovanili dell’autore; prendendo abbondantemente spunto da Dracula, si narra di una cittadina in cui l’ultimo arrivato è un vampiro, di quelli classici e malvagi. Il protagonista riuscirà a sconfiggerlo anche con l’aiuto di un bambino. Fine. Diciamo che ancora c’è ben poco di King.
2.IT
Questo è il mio libro preferito dell’autore, oltre che uno dei più conosciuti, anche grazie al film degli anni ’80 con Tim Curry. I protagonisti sono dei bambini, che si trovano alle prese con un’entità maligna che uccide altri ragazzini della loro città , compreso il fratellino di uno dei personaggi principali. L’essere in questione assume inoltre la forma della nostra paura più grande, e compare spesso come un pagliaccio. L’azione si svolge in due parti, una ambientata nell’infanzia dei protagonisti, che sembrano riuscire a sconfiggere il clown, e una nella loro età adulta, in cui essi tornano nella loro città natale per finire il lavoro. Non vi dico altro per non spoilerare troppo il libro. A me ha messo non poca inquietudine, e finora è l’opera di
King che secondo me sviscera meglio le profondità e gli orrori della psiche umana.
3.COSE PREZIOSE
Qui si parla della cittadina di Castle Rock, Maine, uno dei setting preferiti dal Sommo, in cui un giorno compare un negozietto d’antiquariato e cianfrusaglie; pian piano quasi tutti gli abitanti vi entrano, ed ognuno vi trova un oggetto speciale, che sembra esercitare un fascino irresistibile su ognuno di loro. A causa dell’influenza di questo negozio, dei suoi articoli e dello strano proprietario, il signor Gaunt, nella cittadina cominciano ad accadere diversi fatti strani, con esplosioni di violenza ed incidenti prima sconosciuti alla pacifica comunità. Anche questo libro mi ha appassionato non poco, anche se non l’ho trovato così spaventoso come It, e merita una lettura.
4.PET SEMATARY
Il secondo mio libro preferito del Maestro; in esso si racconta di una famigliola appena trasferitasi in una nuova casa, che scopre come nei boschi vicino ad essa si trovi un cimitero in cui i bambini del vicinato seppellivano i propri animaletti morti, a volte accadeva che essi si ripresentassero alla porta, per la felicità dei loro padroncini, ma alquanto cambiati…La vera storia inizia quindi con la morte accidentale del gatto di famiglia, che viene seppellito proprio nel cimitero in questione. Anche qui, non voglio spoilerare nulla, quindi mi fermo qui…sappiate solo che la vicenda diventa progressivamente più inquietante, fino ad un finale veramente da brivido…
5-6.INCUBI E DELIRI e STAGIONI DIVERSE
Non c’è molto da dire, sono due raccolte di racconti brevi, e alcuni di essi sono più validi di altri. Ah, in “Stagioni Diverse” è presente la storia da cui è stato tratto il famoso film “Stand by me”.
7.MUCCHIO D’OSSA
Il protagonista è in questo caso uno scrittore, che dopo la morte della moglie in un incidente non riesce più ad uscire da una fase acuta di blocco mentale e creativo. Si reca quindi nella sua casa sul lago, in cui iniziano ad accadere strane cose, che lo porteranno poi a scoprire il grande segreto di quella sonnolenta cittadina americana…Una storia di fantasmi veramente eccezionale, che si adatta perfettamente ad un pomeriggio in casa quando fuori imperversa il temporale 😉
8.INSOMNIA
Purtroppo non ho apprezzato molto questo libro, ma è comunque valido, specialmente per la splendida descrizione dei due protagonisti e dei personaggi di contorno, tutti anziani ma decisamente arzilli e attivi nel fermare un disastro in arrivo voluto dalle forze del Caso, contrapposte a quelle dell’Intento.
9.ROSE MADDER
Ultimo libro, per ora, di King da me letto, in esso viene presentata una protagonista femminile, Rose, fragile ma comunque a modo suo estremamente forte, che trova il coraggio di fuggire dal marito, completamente pazzo e violento, per rifugiarsi in una comunità di donne maltrattate. Li troverà l’indipendenza, una nuova casa, un nuovo lavoro ed un nuovo amore, e acquisterà uno strano quadro intitolato “Rose Madder”, con raffigurata una donna a lei molto somigliante, ignara del marito deciso a vendicarsi.

Bene gente, per ora è tutto, spero di poter continuare quest’argomento presto con altri post, e che questo vi abbia interessato!

Annunci

4 pensieri su “Stephen King: part 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...